la teoria del dono

La teoria del dono: l'importanza del dare e ricevere

Dare (e ricevere) fa bene al cuore e ci ricongiunge con il nostro essere uomini. Ma che significato ha oggi il dono entro le mura dei nostri contesti sociali? E’ un fatto che pratichiamo, oppure lo consideriamo un fatto inconsueto e privo di significato? Il concetto di dono ha radici antiche e a parlarne fu l’antropologo Marcel Mauss elaborando la famosa teoria del dono.

Nel suo trattato “Essai sur le don”  (1924) studiando i processi economici delle società primitive, notò che  il dono fosse il risultato della compenetrazione di tre azioni: dare-ricevere-ricambiare. Ma quello che forse è più importante sottolineare è che il dono era riconosciuto un fatto sociale, un’azione che crea relazioni autentiche tra gli esseri umani, un circolo virtuoso che alimenta il senso di comunità. Questo perché, secondo la teoria del dono, nello scambio simbolico gli oggetti non erano intesi nella loro semplice materialità (come avviene nelle nostre società consumistiche), ma essendo dotati di uno spirito proprio, assumevano un significato particolare che vincolava reciprocamente i partecipanti allo scambio. Li teneva uniti attraverso un obbligo libero e morale, nella relazione.

Ma oggi invece, quanto siamo abituati al dono, come azione libera e scevra da ogni presupposto di profitto? Sempre più assorbiti dalla logica del guadagno la teoria del dono oggi ha perso di significatività.  Ogni nostra azione è guidata dall’interesse e lo scambio non è più simbolico, giacché prevale un forte individualismo utilitarista secondo cui l’altro nella sua umanità, è quasi inesistente. Dunque abbiamo bisogno che i nostri occhi e il nostro cuore si aprano all’esperienza del dono, riconoscendola come fonte di ricchezza sociale e umana

la-teoria-del-dono-002
la-teoria-del-dono-003
la-teoria-del-dono-004
la-teoria-del-dono-005
la-teoria-del-dono-006
la-teoria-del-dono-007

 


Contattaci se vuoi ricevere maggiori informazioni sull'organizzazione eventi,
ti risponderemo al più presto 

 
 
 

*Tutti i campi sono obbligatori